Il Tirreno

Basket

La capolista s’inchina al Cecina

La capolista s’inchina al Cecina

I rossoblù danno spettacolo, lezione severa al Castelfiorentino. Parziale mostruoso nel secondo quarto, Turini è un martello sotto canestro

27 febbraio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





CASTELFIORENTINO. Una meraviglia. La Sintecnica Cecina gioca la miglior gare del campionato e spazza via la capolista Castelfiorentino in trasferta. 63-101, un risultato che dà l’idea della prestazione dei rossoblù che indirizzano la gara con un parziale mostruoso nel secondo quarto e raggiungono proprio i ragazzi di Angiolini a quota 32 punti.
Nella prima frazione regna l’equilibrio e il punteggio rimane sostanzialmente basso. Nei minuti iniziali si segna poco, dopo tre giri di lancette il tabellone dice solo 0-5. Cantagalli suona la carica per Castelfiorentino e con otto punti nel quarto trascina i suoi a recuperare, regalando anche il primo vantaggio ai padroni di casa, ma nessuno riesce a imporsi. Quando Delli Carri segna in area, subisce il fallo della difesa e converte il libero, è passato poco più di un minuto nel secondo quarto e il punteggio è sul 19-16. Sono gli ultimi punti segnati da Castelfiorentino per cinque lunghi minuti, e chiaramente Cecina dilaga: l’impressionante parziale è di 0-20, con un Turini immarcabile che segna 13 dei 20 punti ed è una minaccia sia dall’arco che sotto canestro. Quando i padroni di casa finalmente si scuotono è già tardi, la tripla di Puccioni porta il distacco a -20 e la situazione rimane immutata fino all’intervallo lungo.
L’inizio di terzo quarto è ancora di marca Cecina, che scende in campo per azzannare la gara alla giugulare. Un altro parziale di 0-10 porta il vantaggio fino al +30 per gli ospiti, quando mancano sei minuti alla fine della frazione. È sempre Cantagalli a cercare di smuovere la situazione per i locali. Castelfiorentino lentamente riesce a rosicchiare qualche punto, ma Ianuale negli ultimi due minuti spinge di nuovo Cecina fino al +28. Il largo vantaggio permetterebbe alla Sintecnica una tranquilla gestione del risultato nell’ultima frazione, ma Cecina continua imperterrita a segnare in una partita finita da tempo. Il distacco arriva nei minuti finali al suo massimo di +38 e supera anche quota 100 punti per suggellare la larga vittoria. 

Primo piano
Il bilancio

Alluvione in Toscana, la ricognizione definitiva: «Danni per 110 milioni di euro». Al momento ne sono arrivati 5