Il Tirreno

La storia

Rosignano, Federico, 29 anni, è la nuova guardia medica per i turisti: «Sono onorato di lavorare qui»

di Claudia Guarino
Rosignano, Federico, 29 anni, è la nuova guardia medica per i turisti: «Sono onorato di lavorare qui»

Il giovane Mialani, di Firenze, entrerà in servizio a Vada e a Rosignano Solvay: «Il mio sogno è quello di rimanere qui come medico di famiglia»

28 giugno 2024
3 MINUTI DI LETTURA





ROSIGNANO. Torna la guardia medica turistica a Rosignano Solvay e a Vada. Che il posto da medico per i villeggianti di Rosignano non sia mai stato particolarmente ambito non è una novità, tanto che – nel tempo – qualche ora è finita in capo ai medici di medicina generale del territorio. Ma quest’anno un giovane dottore neolaureato si è messo a disposizione per il posto. «Per me è un onore – dice –. E mi piacerebbe, in futuro, poter esercitare qui la professione di medico di famiglia». Lui è il dottor Federico Mialani, 29enne fiorentino che la prossima settimana entrerà in servizio a Vada e a Rosignano Solvay.

«A disposizione»

«Conosco Rosignano perché per tanti anni ho passato l’estate qui insieme alla mia compagna – spiega – ed è un luogo che ho nel cuore». Mialani si è laureato lo scorso aprile in medicina «poi mi sono messo a disposizione per le sostituzioni». Ma è arrivata un’altra opportunità. «Mi hanno detto che c’era la possibilità di coprire il posto da guardia medica turistica e ho detto: ok, vado». E il giovane medico si è messo in viaggio per Rosignano. Per lui, quella da guardia medica turistica, è la prima esperienza sul campo extra università. «Sono molto contento e anche emozionato – dice –, ma spaventato no. Anche perché mi trovo a lavorare su un territorio organizzato con un ospedale importante vicino». E a Rosignano, il dottore, vorrebbe rimanerci. Anche oltre l’esperienza estiva. «Adesso do volentieri un contributo a un territorio a cui sono molto legato, ma il sogno sarebbe diventare medico di famiglia qui». La motivazione, insomma, non manca.

Il servizio

La guardia medica turistica, lo ricordiamo, è un servizio riservato ai non residenti che eroga visite ambulatoriali e domiciliari, oltre al primo soccorso. Mentre per la ripetizione di ricette già in uso, è preferibile che i turisti si rivolgano al proprio medico di famiglia facendosi inviare via telefono il numero di ricetta così da poterlo presentare in farmacia insieme alla tessera sanitaria. A Rosignano la guardia medica turistica (dal primo luglio al 31 agosto) sarà in servizio tutti i giorni dalle 9 alle 12 al distretto sanitario di Rosignano Solvay (via Moro 2, telefono 0586614647) e dalle 14 alle 18 alla scuola elementare Novaro di Vada (telefono 3357820211). Questi i costi: 10 euro per le ricette, 15 per la visita in ambulatorio e 25 per quella a domicilio. Sulla costa, lo ricordiamo, la guardia medica turistica è attivata anche a Marina di Cecina (nel parcheggio del viale Galliano dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18), a Marina di Bibbona (dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 alla Pubblica Assistenza in via dei Cavalleggeri), a Marina di Castagneto (dalle 10 alle 13 e, esclusi lunedì e giovedì, dalle 15 alle 18) e a San Vincenzo (dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18 alla Casa della Salute di piazza Giovanni XXIII). Dalle 20 alle 8, in casi di necessità, c’è il numero della continuità assistenziale (0586223456). E, infine, per emergenze, c’è il numero unico 112 e il pronto soccorso dell’ospedale di Cecina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Il dramma sfiorato

Viareggio, bimbo di due anni rischia di annegare in piscina: salvato dall’intervento della bagnina

di Roy Lepore