Il Tirreno

Sos sicurezza

Raid dei ladri a Castiglioncello: cassaforte aperta con la mola. Le vie dove hanno colpito

di Claudia Guarino
Raid dei ladri a Castiglioncello: cassaforte aperta con la mola. Le vie dove hanno colpito

Tre furti nelle case in sei giorni: rubati gioielli e contanti

01 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





CASTIGLIONCELLO. Sono entrati nelle case forzando porte o finestre. Poi, una volta dentro, hanno rovistato ovunque in cerca di oggetti preziosi. E in un caso sono riusciti ad aprire la cassaforte servendosi di una mola per poi portare via bracciali e collane. Almeno tre i colpi messi a segno nel giro sei giorni. Tutti a Castiglioncello. Tutti di giorno e tutti negli appartamenti del paese. La polizia ha acquisito denunce e testimonianze e il paese è in allerta. «Abbiamo visto delle persone girare per le strade guardandosi attorno con fare sospetto e li abbiamo segnalati alle forze dell’ordine». Ma andiamo con ordine.

Via l’inferriata

Il primo colpo in ordine di tempo c’è stato sabato 23 marzo in una casa di via Derna. Intorno alle 10 i proprietari sono usciti e quando sono tornati (intorno a mezzogiorno) hanno trovato l’appartamento messo a soqquadro. I ladri (o il ladro) sono entrati nella casa riuscendo a rimuovere l’inferriata di una porta finestra poi, una volta all’interno, hanno girato in cerca di refurtiva per poi fuggire riuscendo a portare via a pochi contanti e qualche gioiello.

Caos ovunque

Passano alcuni giorni e succede una cosa simile nella vicina via Macchiaioli dove qualcuno, nel pomeriggio di martedì scorso, è entrato in una delle case nel momento in cui i proprietari erano assenti. «Il furto – racconta la derubata, di cui omettiamo il nome in quanto vittima dell’ammanco – è avvenuto tra le 17,45 e le 18,50, mentre la casa era vuota. Sono entrati forzando una finestra sul retro e si sono concentrati esclusivamente sulla camera da letto e sul bagno. Hanno svuotato l’armadio, aperto i cassetti e le scatole». Poi se ne sono andati, lasciando il caos dietro di loro. «Non hanno sottratto niente – racconta la donna –. In casa, del resto, non abbiamo oggetti di gran valore. Ma è probabile che siano stati interrotti bruscamente, da un rumore o da qualche complice rimasto sulla strada». La proprietaria dice che «dieci giorni prima era successo anche alla nostra vicina di casa, sempre nella stessa fascia oraria». Fatta l’amara sorpresa, la derubata ha quindi chiamato il 112 e sul posto sono intervenute le volanti della polizia del commissariato di Rosignano. «I poliziotti sono arrivati in fretta e hanno fatto il sopralluogo. Questa mattina (ieri, ndr) sono andata a fare denuncia».

Cassaforte aperta

Due giorni dopo, ecco un altro sopralluogo della polizia in zona Castiglioncello. Questa volta in via Tevere. Sempre per un furto. Qui i ladri sono entrati in una casa forzando una delle porte finestre tra le 18 e le 19, lasso di tempo in cui l’appartamento è rimasto vuoto. I ladri, una volta dentro, hanno aperto una cassaforte con la mola e sono fuggiti portando via alcuni gioielli, il cui valore è da quantificare. La polizia di Stato ha acquisito le dichiarazioni dei derubati e, per le indagini, potrebbero essere utili i filmati di eventuali telecamere di videosorveglianza che abbiano ripreso le zone della frazione prese di mira dai ladri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Vespa World Days
Il bilancio

Vespa World Days, a Pontedera edizione da record: i numeri. Nel 2025 appuntamento in Spagna