Il Tirreno

Criminalità

Rosignano, in macchina con 31 chili di droga: arrestato dopo un inseguimento in autostrada


	La droga sequestrata dai carabinieri
La droga sequestrata dai carabinieri

L’uomo, 67 anni, di Livorno, è stato fermato vicino all’uscita del casello sull’A12: aveva hashish per un valore di centomila euro

25 marzo 2024
1 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Sorpreso dai carabinieri con 31 chili di hashish al casello A12 di Rosignano: per questo è stato arrestato un uomo di 67 anni, residente a Livorno, con precedenti penali, per detenzione ai fini di spaccio. I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Livorno hanno individuato l'uomo mentre percorreva ad elevata velocità l'autostrada A12 alla guida di un'autovettura Fiat Bravo intento a compiere, peraltro senza un'apparente giustificazione, manovre azzardate e potenzialmente pericolose per la propria e altrui incolumità contraddistinte da repentini cambi di andatura anche in assenza di traffico.

Dopo prolungata attività di pedinamento i militari lo hanno bloccato e controllato nei pressi dell'uscita del casello di Rosignano Marittimo, procedendo a una perquisizione nel corso della quale hanno rinvenuto, occultata in un fondo ricavato nel vano bauliera dell'auto, l'ingente quantitativo di 31 involucri contenenti ciascuno 10 panetti di hashish, per un totale di 31 kg di stupefacente.

Il notevole quantitativo di droga, ragionevolmente destinato al mercato livornese avrebbe fruttato alle organizzazioni criminali, una volta giunto ai livelli di smercio più bassi, al dettaglio, una somma ammontante a circa centomila euro. La droga è stata sequestrata mentre il possessore arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ristretto presso la locale casa circondariale, su disposizione dell'autorità giudiziaria labronica competente.

Primo piano
Governo

Bonus da 80 euro nella tredicesima: ecco a chi spetta. Cosa è previsto nella bozza del decreto