cecina
cronaca

La vita in un click Lessi e le sue foto come solidarietà ai “Passi di Ale”

Il sindaco Lippi apre la mostra del “fotografo di strada” L’iniziativa per sensibilizzare tutti sulle malattie infantili


23 dicembre 2021 Michele Falorni


Michele Falorni

CECINA. Il Centro espositivo comunale ospiterà fino al 10 gennaio la mostra personale del fotografo cecinese Lorenzo Lessi, promossa dall’associazione “Sui passi di Ale” e patrocinata dal Comune in sinergia con Aruspicina e Art Center. Non solo: i visitatori potranno vedere le immagini dei vincitori del primo concorso fotografico, il cui titolo è appunto “sui passi…”, tema del sodalizio che ha compiuto dieci anni. All’inaugurazione erano presenti il sindaco Samuele Lippi e l’assessore alla cultura Domenico Di Pietro.

I giurati hanno scelto dopo avere visionato 311 immagini e assegnato il primo premio ad Andrea Dazzi di Carrara, il secondo a Daniela Giannecchini di Camaiore e il terzo a Valerio Filie di Collesalvetti. Premio Città di Cecina a Luca Trotta, Aruspicina a Valentina Ravaglia e Sui passi di Ale a Luca Ponti.

«Sono venuto volentieri – ha detto il sindaco nel breve intervento – perché ammiro chi, come Giovanni e Rita, combatte ogni giorno dimostrando sensibilità e forza interiore. Le immagini di Lessi e dei partecipanti al concorso testimoniano e ricordano l’attimo fermato con un clic. Vedo molti amici che hanno vissuto situazioni complicate e vi sono vicino, poiché con la vostra presenza e bontà d’animo date un segno di speranza. Vi siamo grati per l’energia che profondete e vi abbracciamo tutti». Prima di Lippi, il saluto di Giovanni e Rita Cavallini, grati a Lorenzo Lessi, professionista e cultore del genere street photography, lo scatto al volo capace di raccontare una storia senza bisogno delle parole, per le 48 immagini proposte. Giovanni e Rita hanno conosciuto Lessi autore in bianco e nero, prendendo alcune sue fotografie per comporre un calendario e poi, per celebrare i dieci anni di attività dell’associazione, componendoci una mostra. Il successo del concorso, il cui obiettivo è tornare nel tempo, è confermato dalla partecipazione di appassionati e professionisti da tutta Italia. La giuria ha valutato con attenzione ed esposto le foto dei premiati, affidando al video le altre, che i numerosi visitatori arrivati al Comune vecchio hanno seguito e commentato interessati.

«Sono contento – ha affermato Lessi – di questa iniziativa e spero che le immagini vi piacciano. Sono tutte persone che passeggiano». Guardarle significa immergersi nel mondo dello scatto racchiuso in un solo istante, dalla ragazza catturata accanto a un murale che le somiglia alla bambina con i capelli al vento ritratta sulle spiagge americane. Dal colpo d’occhio dell’autore si capisce quanto non sia per niente facile raccontare in pochi clic una storia che susciti emozioni e riflessioni complice la composizione e i soggetti scelti. Servono esperienza, colpo d’occhio e non trascurabile capacità di vedere la scena una frazione di secondo prima che si concretizzi. Classe 1974, Lessi è stato scelto dall’associazione per il carattere dinamico e “in divenire” della sua fotografia, La rassegna è aperta fino al 10 gennaio, da martedì a sabato ore 17/19,30. Info: www.suipassidiale.it . “Sui passi di Ale” è l’associazione nata nel 2011 per proseguire il cammino e le passioni di Alessandro Cavallini, scomparso a 14 anni per un neuroblastoma IV stadio. Fondata dai genitori Maria Rita Invernizzi e Giovanni Cavallini, ogni anno ha promosso iniziative per sensibilizzare sulle gravi malattie infantili, ha supportato la ricerca e favorito la diffusione di valori come la resilienza, la solidarietà, la speranza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.