Il Tirreno

san vincenzo 

Ztl per l’estate: varchi accesi per il rodaggio

Ztl per l’estate: varchi accesi per il rodaggio

31 agosto 2021
2 MINUTI DI LETTURA





san vincenzo. Rodaggio in corso per i varchi elettronici. Telecamere accese e pannelli a led in funzione da alcuni i giorni per la fase di pre-esercizio prima della messa in funzione del sistema di controllo, che è prevista per l’estate 2022, salvo l’accensione anticipata in caso di chiusure per manifestazioni nel centro cittadino. I due varchi a presidio della Ztl estiva, si trovano in corso Italia all’altezza di piazza Gramsci e su viale Marconi all’intersezione con via dell’Asilo. Insomma, i sanvincenzini non li vedranno in esercizio per mesi.

Un’estate come le altre, con la Ztl estiva in vigore fino al 31 agosto. Niente controllo puntuale degli accessi affidato alla tecnologia. Ci si affida ancora una volta ai volontari di associazioni del territorio per gestire l’installazione delle transenne e il controllo dei veicoli in ingresso e uscita. Il tutto con il limite che non avendo alcun potere sanzionatorio in caso di violazione dovranno chiedere l’intervento della polizia municipale.

Doveva essere l’estate dei varchi elettronici ma i tempi per il montaggio e la sistemazione degli impianti non lo consentono. Tanto che a luglio e agosto si è proseguito con le consuete modalità di chiusura serale dell’accesso al centro cittadino. Quest’anno il controllo delle barriere mobili è affidato all’associazione Basket San Vincenzo, che si è resa disponibile con i suoi soci a fronte di un contributo massimo di 2mila euro.

Il via libera dal ministero delle infrastrutture e dei trasporti, che ha autorizzato il Comune all’installazione e all’esercizio di due varchi, è arrivato il 10 maggio. I tempi per l’installazione sono stati rapidi. Ad allungare l’orizzonte per la messa in esercizio è invece la complessità delle procedure previste per l’utilizzo di impianti automatici di rilevazione degli accessi e l’accertamento delle violazioni.

Sul fronte dei permessi di accesso alla Ztl la promessa è che la richiesta potrà essere fatta online, inserendo la domanda su un portale. Procedura che potranno seguire anche le attività commerciali e quelle ricettive. Tra l’altro le pattuglie della polizia municipale avranno la possibilità di rilasciare direttamente in strada permessi in deroga, con una applicazione installata sullo smartphone di servizio. Le telecamere avranno anche un effetto deterrente e saranno in grado di registrare la targa del veicolo per incrociare il dato con la banca dati di quelli autorizzati all’accesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati