Il Tirreno

Aziende informano

Innovazione nel meccanotessile dal 1953

Innovazione nel meccanotessile dal 1953

Officine Gorgeri, nata a dimensione familiare, l’azienda ora lavora soprattutto con l’estero

28 giugno 2024
5 MINUTI DI LETTURA





Le Officine Gorgeri basano il proprio know-how su una tradizione familiare che risale al 1953. In quell’anno Aldo Gorgeri fonda la sua prima azienda attiva nel meccanotessile per soddisfare le esigenze della realtà

produttiva del cardato pratese, diventando punto di riferimento per tutte le aziende tessili presenti nella zona per la capacità di fornire interventi meccanici di riparazione e costruzione di particolari tecnici specifici.

Come naturale evoluzione, di lì a poco l’azienda inizia a produrre macchinari completi per la preparazione e miscelazione delle fibre di cui diventa specialista. Nel 1994 Aldo Gorgeri e i suoi figli hanno poi dato vita alle Officine Gorgeri continuando a sviluppare e produrre macchine, sistemi e impianti innovativi in stretto rapporto non solo con l’industria tessile locale, ma anche con quella nazionale e internazionale.

SPECIALISTI IN APERTURA E MISCELAZIONE DELLE FIBRE

«Oggi le Officine Gorgeri sono in grado di offrire un’ampia gamma di tecnologie – spiega Leonardo Lenci, responsabile dell’ufficio tecnico a cui è affiata la responsabilità della parte progettazione e ricerca e sviluppo-. Realizziamo macchinari e impianti per la sfilacciatura, per la pulizia delle fibre naturali, caricatori per alimentare il processo di cardatura, box automatici per lo stoccaggio e la miscelazione, apritori per il recupero delle cimose di fine linea, aspiratori e accessori per la gestione del trasporto pneumatico del materiale e più in generale, tutto il necessario per il reparto di preparazione. La particolarità delle nostre realizzazioni è che il 70% del macchinario è di tipo standard, mentre il restante 30 è frutto di una continua attività di ricerca e sviluppo: attraverso personalizzazioni e aggiustamenti siamo in grado di soddisfare le diverse necessità dei clienti sia dal punto di vista dei materiali da trattare, ma anche a seconda delle diverse tipologie di macchinari presenti a monte e a valle dei nostri sistemi. Con i nostri impianti vengono trattate tutte le fibre, sia quelle naturali tra cui cotone, lana, viscosa, canapa e lino, sia quelle sintetiche.

Siamo specializzati nella progettazione e costruzione di macchine e impianti per la preparazione e miscelazione delle fibre necessarie alla produzione delle diverse tipologie di tessuto-non-tessuto per soddisfare una delle principali richieste che ci proviene oggi dalla clientela».

IMPIANTI PER IL TESSUTO-NON TESSUTO

I clienti delle Officine Gorgeri appartengono a vari settori industriali, principalmente basati sulla tecnica produttiva del Tessuto-Non-Tessuto, per la realizzazione di materiale Geo-tessile, per Automotive, Arredamento, Edilizia, ecc. «Un esempio di nostro impianto di ultima generazione, - riferisce Lenci –attualmente in funzione negli Stati Uniti, è quello destinato alla produzione di pannelli, utilizzati in edilizia come materiale fonoassorbente e isolante, derivati da scarti di lavorazione del cartone. I ritagli di lavorazione vengono tritati con dei mulini che alimentano il nostro impianto di miscelazione con pesatura specifica per ogni prodotto, al fine di creare una mista con le giuste quantità e l’aggiunta del materiale legante. Il nostro impianto alimenta la fase successiva di formatura del tappeto di questo materiale miscelato, che, procedendo nella linea, attraversa un forno per la stabilizzazione di tutti i materiali. In uscita dal forno, il tappeto viene accoppiato fra due strati di cartone in foglio e si crea così un sandwich di materiale che viene poi sagomato da una taglierina per arrivare al prodotto finale. La versatilità dell’impianto permette la personalizzazione del prodotto, sia come tipologia di materiali miscelati per raggiungere il grado di isolamento richiesto, sia a livello

dimensionale».

Versatilità ed ecologia delle macchine

Gli impianti forniti dalle Officine Gorgeri, grazie alla loro versatilità, supportata da un’attenta progettazione specifica per ogni tipologia di produzione, li rende adatti a soddisfare qualsiasi esigenza, compresa quella ecologica. «Siamo in grado di trattare anche i materiali provenienti dal riciclo – spiega Lenci – che in questo ultimo periodo hanno registrato una forte espansione nel mercato.

Con la ricerca continua di nuovi materiali, nuove tecnologie costruttive e componentistica d’avanguardia, anche i nostri macchinari sono diventati più ecologici per esempio dal punto di vista del risparmio energetico. Lo favoriscono anche indirettamente. Un esempio in tal senso è il nostro caricatore che alimenta un forno per l’asciugatura della lana.

Grazie alla sua capacità di aprire e distribuire meglio il materiale facilita la penetrazione dell’aria calda, riducendo in questo modo la temperatura normalmente necessaria a un forno per eseguire questa operazione».

INVESTIMENTI

Progettazione e tecnologie

Gli impianti di Officine Gorgeri sono oggi presenti in molti Paesi, tra cui Stati Uniti, Sud Africa, Cina, oltre a Paesi europei come Repubblica Ceca, Spagna, Germania, Slovenia, Lituania, oltre che in Italia. Ma quali sono i motivi del successo di Officine Gorgeri a livello nazionale e internazionale? «I clienti ci apprezzano – afferma Lenci - per l’affidabilità dei nostri impianti, per la flessibilità e modularità delle nostre soluzioni, e per la capacità di risolvere le problematiche anche più complesse. Grazie alla continua attività di ricerca e sviluppo per individuare nuove soluzioni, a un’attenta progettazione che avviene in azienda, alla qualità delle lavorazioni affidata a maestranze qualificate e a un parco macchine utensili di ultima generazione, rinnovate costantemente di anno in anno, siamo infatti in grado di costruire macchine precise, affidabili e durature nel tempo».

OFFICINE GORGERI s.r.l.

Sede operativa: Via Guido Rossa, 43/E

51037 MONTALE (PT) - e-mail: info@officinegorgeri.it - www.officinegorgeri.it

Primo piano
Vacanze e risparmi

Benzina, parcheggio, ombrellone e pranzo: ecco quanto costa una giornata al mare in Toscana

di Barbara Antoni
Sport