Il Tirreno

Aziende informano

Polistirolo 2000, i leader dell’isolamento termo-acustico

Polistirolo 2000, i leader dell’isolamento termo-acustico

Dal 1978 riferimento per la produzione e lavorazione di polistirolo nei settori di imballaggio, edilizia e decorazione

31 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Oltre quarant’anni d’esperienza portati avanti con l’obiettivo di diventare un punto di incontro tra studi tecnici e imprese: questa la mission che identifica Polistirolo 2000, azienda di punta del comprensorio toscano attiva nella produzione di Eps lavorato, destinato a un’ampia fascia di settori, dall’edilizia fino all’imballaggio, senza tralasciare il settore decorativo. 

Polistirolo 2000 negli anni ha ampliato la propria offerta di prodotti arrivando a specializzarsi nella distribuzione di materiali isolanti termici e acustici, guaine per impermeabilizzazione, sistemi a secco e prodotti per finiture di interni. Offre oggi una vasta gamma di servizi innovativi volti a supportare il moderno settore delle costruzioni, diventando così un riferimento per l’intero territorio.

Nata nel 1978 a Lucca, nello specifico a Carraia, Polistirolo 2000 muove i primi passi come azienda produttrice di Eps lavorato, destinato principalmente ai settori dell’edilizia, dell’imballaggio e al comparto decorativo. 

Nel corso degli anni ha cercato poi un nuovo posizionamento sul mercato, scegliendo di ampliare la gamma dei prodotti e migliorare al contempo le proprie competenze. Il know-how acquisito in più di quarant’anni di attività ha permesso alla società di ampliare la gamma dei prodotti ma anche di occuparsi della distribuzione per grandi marchi internazionali.

Un’evoluzione nei servizi che ha coinvolto poi anche la crescita della realtà a livello territoriale: nel 2007 infatti Polistirolo 2000 ha scelto di aprire un secondo polo a Ospitaletto (PI) e nel 2009 è diventata deposito regionale Saint-Gobain per la Regione Toscana. 

Grazie alla costante attività di ricerca e sviluppo con cui la Polistirolo 2000 ha investito sulla capacità di arrivare a soluzioni personalizzate e implementare l’expertise dei tecnici, oggi l’azienda è un punto di riferimento per imprese locali, studi tecnici e privati.

Prodotti: Coperture di alta qualità un’esperienza pluridecennale

Dal 1978 Polistirolo 2000 ha scelto di posizionarsi sul mercato iniziando la produzione e lavorazione di polistirolo destinato ai settori di imballaggio ed edilizia. 

Grazie a quest’expertise la realtà è oggi un riferimento nella produzione di lastre in Eps e pannelli per il tetto ventilato in Eps grafitato e bianco, tipo Polivent.

La realtà offre poi alla propria clientela la possibilità di realizzare qualsiasi forma nella dimensione richiesta dalla committenza. 

Un lavoro cucito su misura messo a punto grazie alla consulenza degli esperti di Polistirolo 2000, sempre attenti ad avviare collaborazioni con la progettazione al fine di perfezionare al meglio l’esperienza di cantiere attraverso un servizio competente ed affidabile.

Servizi: consulenza specializzata per soluzioni “su misura”

Da oltre trent’anni Polistirolo 2000 è un riferimento nel campo della riqualificazione termica ed acusticadi edifici residenziali e non. Le soluzioni messe in campo da Polistirolo 2000 prevedono un’ampia gamma di prodotti pensati per rispondere a qualsiasi esigenza di cantiere.

Alle soluzioni isolanti, alle coperture, ai cappotti ed ai sistemi a secco si affianca poi l’attività di colore e finitura, effettuata grazie al servizio di tintometro, sia per l’interno che per l’esterno.

Polistirolo 2000 è infine un riferimento anche nella produzione e lavorazione di cornici e decori in Eps per interno ed esterno. 

Grazie ai tecnici grafici interni offre la realizzazione di rendering e campionature di prova secondo gli specifici desideri del cliente.

L’esperienza in campo alla decorazione ha reso Polistirolo 2000 un’azienda specializzata in ristrutturazioni di facciate storiche e rifacimento di fregi e decori antichi.

Primo piano
L’analisi

Astensionismo in Toscana, da Berlinguer a Vannacci perché alle Europee si vota sempre meno

di Libero Red Dolce e Federica Scintu