Il Tirreno

Aziende informano

Il packacing amico dell’ambiente

Il packacing amico dell’ambiente

Scatolificio Giani, l’azienda di Fucecchio, attiva dal 1973, è un esempio di produzione made in Italy attenta alla sostenibilità

26 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Sostenibilità, esperienza e alta qualità sono i tre fattori che distinguono la produzione di Scatolificio Giani, storica azienda familiare di Fucecchio (Firenze) specializzata nella produzione di packaging per il mondo della calzatura di lusso, della moda, della cosmetica e dei pellami. Una collaborazione sinergica, portata avanti anche grazie alla posizione dell’impresa, situata in uno dei poli produttivi italiani per la lavorazione del cuoio, che oggi guarda anche altrove, rivolgendosi al più ampio settore del lusso sull’intero territorio nazionale. L’azienda, attiva dal 1973 ma con un’esperienza pregressa che prende il via già negli anni Cinquanta del Novecento, è oggi un esempio di impresa made in Italy che ha saputo proseguire nei propri obiettivi di produzione di qualità, integrando alla propria attività un sistema produttivo altamente sostenibile ed eco friendly.

Tra passato e futuro

La produzione di Scatolificio Giani va quindi a valorizzare i prodotti di tante imprese italiane: il packaging diventa in questo caso parte stessa del prodotto che arriva al consumatore finale. Un anteprima di alta qualità, studiato nei minimi dettagli. Lo scatolificio, infatti, collabora oggi con studi grafici e si avvale di un reparto grafico interno per garantire ai propri clienti un risultato ottimale e in linea con le aspettative più esigenti.

Nella produzione, oltre a garantire packaging di alta qualità e dalle finiture di lusso, l’azienda si impegna da anni a rispettare l’ambiente attraverso una produzione circolare dell’energia impiegata a livello produttivo, ma anche attraverso un’attenta selezione di materie prime riciclate e riciclabili. Dal 2010, la realtà ha ottenuto la certificazioneambientale ISO 14001 e nel 2012 ha implementato un primo impianto fotovoltaico dotato di pannelli solari a impatto zero a cui, nel corso del 2023, è stato integrato un secondo impianto che oggi garantisce all’azienda un’autosufficienza energetica dell’80%. 

“Circolarità” è una delle parole d’ordine che distingue Scatolificio Giani, come testimonia la scelta di impiegare il liquido di condensa degli impianti di climatizzazione per miscelare i collanti utilizzati nella produzione di scatole. I collanti, tutti di origine animale, vengono così lavorati in un’ottica di recupero e sostenibilità e realizzati senza alcun impiego di sostanze chimiche dannose per l’ambiente. Ciò che oggi distingue la realtà toscana è la capacità di integrare la conoscenza artigiana made in Italy sviluppata in decenni di attività e la necessità di operare attraverso valori di sostenibilità e circolarità.

Progetti: Implementare buone pratiche e attività green

Nel prossimo futuro Scatolificio Giani continuerà a promuovere buone pratiche sostenibili e attività volte a diminuire sempre più l’impatto della produzione sull’ambiente. Per questo motivo la società si impegna costantemente in attività di ricerca e sviluppo volte a ottimizzare le produzioni, sprecando il meno possibile materiali ed energia e promuovendo un riciclo e recupero sempre maggiori all’interno dell’intero sistema aziendale. Per questo motivo l’azienda ha scelto di impiegare anche tutta l’acqua utilizzata nel lavaggio degli impianti per diluire il collante utilizzando nella lavorazione del packaging. Tutte le pratiche attive in azienda intendono promuovere l’ecosostenibilità, diminuendo le emissioni e gli sprechi. 

Scatolificio Giani

Via Delle Colmate, 25/A, 50054 –  Fucecchio  (fi) – Tel. 00571 260992 – mail info@scatolificiogiani.it

sito www.scatolificiogiani.it

Le ultime
Violenza domestica

Agrigento, accoltella la moglie e due figli e si barrica in casa: i bambini in rianimazione