Il Tirreno

Tutto pronto alla Marina Cala Galera per un'altra grande stagione

Tutto pronto alla Marina Cala Galera per un'altra grande stagione

Sono già tantissime le prenotazioni per un porto che punta forte sul legame con il territorio
 

28 aprile 2021
4 MINUTI DI LETTURA





«Da sempre abbiamo mantenuto e coltivato uno stretto rapporto con il territorio. Desideriamo che il Marina Cala Galera sia uno spazio aperto a tutti. Anche chi non ha un posto barca può godere di questi spazi facendo una bella passeggiata dentro il Marina, fermandosi a prendere qualcosa al

bar o visitando i negozi che animano il porto. Il Covid ha fatto tanti danni, ma anche fatto capire l’importanza della nautica come svago all’aria aperta da vivere in condizioni di sicurezza. Speriamo che con il ritorno alla vita normale possa nascere una nuova grande era di sviluppo per questo settore».

Ci accoglie con queste parole Cesare d’Amico, il Presidente del Marina Cala Galera, un’eccellenza territoriale da sempre parte del patrimonio culturale, naturalistico ed economico di tutto il Monte Argentario. Il 2020 non è stato un anno facile per questo porto turistico, fiore all’occhiello di questa splendida zona della Toscana, Ma dopo aver vissuto una situazione critica fino a maggio, i numeri a fine anno hanno dato ragione all’ottimo operato che viene svolto ogni giorno all’interno del Marina. «Tra luglio e settembre – conferma il Direttore Pietro Capitani – ci sono stati 13.000 movimenti tra entrate e uscite. Un vero e proprio boom di presenze.

[[atex:gelocal:il-tirreno:advertorial:1.40209511:gele.Finegil.Image2014v1:https://www.iltirreno.it/image/contentid/policy:1.40209511:1652956865/image/image.jpg?f=detail_558&h=720&w=1280&$p$f$h$w=d5eb06a]]

Questa affluenza record è stata una piacevole sorpresa che ci ha permesso di portare la stagione a compimento nel migliore dei modi». Il Marina si è attivato fin da subito per ovviare alle difficoltà dettate dal Covid, mettendo a punto un protocollo per proteggere la salute dei propri lavoratori e dei propri utenti. «Ci siamo mossi – continua Capitani su due linee d’azione. Innanzitutto, abbiamo pensato a come tutelare la sicurezza dei nostri dipendenti distribuendo i dispositivi di protezione individuali e mettendo in pratica tutte le norme e disposizioni che ci sono arrivate tra i vari DPCM e le ordinanze regionali. Poi abbiamo reso disponibili test sierologici e tamponi per fare una profilassi preventiva. Infine, abbiamo stipulato un’assicurazione per dare ai nostri dipendenti garanzie anche da un punto di vista economico qualora fossero vittime di contagio. Per quanto riguarda gli utenti, invece, insieme ad Assonat, la nostra associazione di categoria, abbiamo stilato delle linee guida per la sicurezza anti-contagio e la continuità di impresa per la nostra struttura portuale.

Abbiamo affisso in tutto il Marina cartelli informativi con le istruzioni e le raccomandazioni da seguire. Per fortuna, la stagione è filata liscia senza casi e senza essere stati costretti ad adottare misure più restrittive». Tra poco prenderà il via la stagione 2021 che, secondo i primi indizi, sembra portare con sé un’aria ricca di ottimi segnali per il Marina Cala Galera. «Vedendo le richieste che ci sono arrivate per i posti barca – conclude il Direttore Capitani – siamo molto fiduciosi per quest’annata. Anche le agenzie che operano nel porto hanno già ricevuto tantissime prenotazioni. Siamo consapevoli che molto dipenderà dagli sviluppi della pandemia e dai piani vaccinali, ma se tutto andrà nel migliore dei modi, credo che avremo dati in linea con quelli del 2020, se non addirittura migliori. I nostri soci stanno ultimando le lavorazioni per poter mettere in acqua le loro imbarcazioni il prima possibile. Tutti i segnali lasciano presupporre che stiamo per assistere a un’altra annata positiva».

[[atex:gelocal:il-tirreno:advertorial:1.40209514:gele.Finegil.Image2014v1:https://www.iltirreno.it/image/contentid/policy:1.40209514:1652956865/image/image.jpg?f=detail_558&h=720&w=1280&$p$f$h$w=d5eb06a]]

15 MILIONI DI INVESTIMENTI PER RENDERE LA STRUTTURA PIÙ MODERNA E FUNZIONALE

In cantiere una serie di lavori per aprirsi a nuovi mercati e attirare più utenti

Dal consolidamento delle banchine alla sostituzione delle catenarie, fino a un nuovo sistema di ricircolo delle acque interne per rendere questo porto più verde ed eco-sostenibile. Sono tanti gli investimenti che bollono in pentola nel Marina Cala Galera, una location storica pronta a fare un deciso balzo in avanti verso il futuro. «Oggi il Marina – spiega il Presidente d’Amico – richiede lavori di ammodernamento ed è per questo che abbiamo stilato un piano di opere dal valore complessivo di 15 milioni di euro. A livello strutturale, vogliamo ristrutturare la torre di controllo alzandola di un piano e rendendola più funzionale. Il Marina inoltre sostiene e coopera con la società che gestisce il cantiere nel progetto di ampliamento della portata della gru per sollevare imbarcazioni fino a 500 tonnellate. In questo modo ci apriremo al mercato dei maxi-yacht. Per quanto riguarda le grandi barche a vela, invece, sono in programma operazioni di dragaggio per poter permettere il loro ingresso in porto. In questa prima fase, grazie ai nostri bilanci estremamente positivi, siamo riusciti a ottenere importanti finanziamenti sia dal Monte dei Paschi che da Banca Intesa. Per essere sempre più al servizio della cittadinanza, ci doteremo finalmente di un parcheggio adeguato, una cui parte verrà ceduta al Comune per uso pubblico. Infine, creeremo un sentiero naturalistico che girerà sotto la scogliera e il monte Filippo per unire Porto Ercole con il Marina nell’ottica di una sempre maggiore sinergia».

Primo piano
Le previsioni

Meteo in Toscana, polvere dal deserto e 40 gradi: arrivano “cielo giallo” e caldo record – Video

di Tommaso Silvi