Video



SCEGLI L'EDIZIONE
Juve, fine di un'era

Juve, fine di un'era

Dopo una riunione straordinaria l'intero consiglio di amministrazione bianconero si è dimesso: lasciano tra gli altri il presidente Andrea Agnelli e il suo vice Pavel Nedved. Resta al suo posto soltanto l'amministratore delegato Maurizio Arrivabene per gestire la transizione fino al 18 gennaio 2023. Il nuovo presidente della società è Gianluca Ferrero, commercialista e amministratore di varie società. È stato scelto da Exor, la holding della famiglia Agnelli. Il passo di lato arriva dopo le contestazioni della procura di Torino e le criticità evidenziate dalla Consob su bilanci, plusvalenze sospette e stipendi dei calciatori. Nell'ultimo esercizio il passivo finanziario è arrivato a 253 milioni, dopo il rosso di 209 milioni del bilancio precedente. Prima di dimettersi, il cda ha nominato direttore generale Maurizio Scanavino, uomo di fiducia della famiglia Elkann e già ad del gruppo editoriale Gedi. Agnelli lascia dopo 12 anni in cui la Juventus ha vinto 9 scudetti, 5 coppe italia

Altri video di sport

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 01954630495

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.